A Binetto i test di sviluppo per la Picchio Cn2

Pubblicato il 17 marzo 2009

Sperimentate nuove soluzioni di dinamica del veicolo e dispositivi per il recupero energetico.

La Picchio, presso l’autodromo di Binetto, con il pilota ufficiale Gianni Angelini ha svolto ulteriori prove di sviluppo della nuova barchetta che sarĂ  utilizzata nel prossimo campionato della montagna.

Sono state sperimentate sospensioni innovative che gestiscono separatamente beccheggio e rollio. La soluzione potrĂ  essere trasferita anche nelle auto stradali, in modo coerente con lo spirito delle corse automobilistiche.
Picchio cn2 Superlight 2009

Il nuovo schema sospensivo consente dinamiche del veicolo finora inesplorate e apre la strada a dispositivi di ricerca atti al recupero di energia.

Le gomme utilizzate, nei test e nel campionato, sono Marangoni: ottime gomme radiali- come quelle ormai universalmente utilizzate sulle auto stradali- che si adattano particolarmente all’inedito quanto promettente schema sospensivo.

I risultati delle giornate di lavoro sono incoraggianti sia per la dinamica del veicolo, che ha soddisfatto il pilota, sia per i buoni tempi segnati, sia per il potenziale dimostrato in applicazioni di recupero dell’energia dal moto delle sospensioni.

Tags: , , , ,

Nessun commento »

Non c'è ancora nessun commento.


Lascia un commento